Il R.U.P. può revocare gli atti di gara?

Logo - Tutto Gare
Logo - Tutto Gare
06
DEC 18

E’ illegittimo, per vizio di incompetenza, il provvedimento con il quale la P.A. appaltante ha revocato in autotutela, per asseriti motivi di pubblico interesse, gli atti di una gara di appalto, ove il provvedimento di secondo grado sia stato adottato dal R.U.P.; in tal caso, infatti, il soggetto che disposto al revoca in autotutela: a) avendo ricevuto una procura in materia di svolgimento delle procedure di gara da parte dell’Amministratore Delegato di RFI, ha adottato il provvedimento impugnato nella espressa qualità di R.U.P.; b) la medesima procura conferisce sì il potere di indire e svolgere gare di appalto, ma certamente senza esorbitare dai limiti prescritti dal decreto legislativo n. 50 del 2016, che, all’art. 31 prevede che il R.U.P. “svolge tutti i compiti relativi alle procedure di programmazione, progettazione, affidamento ed esecuzione previste dal presente codice, che non siano specificatamente attribuiti ad altri organi o soggetti”, e fra i compiti ivi rassegnati (di impulso, istruttoria e proposta) non compaiono quelli legati all’adozione dell’atto finale della procedura specie se connotato da margini di discrezionalità, quali la revoca dell’intera gara suddivisa in tre lotti.

Qui Sentenza TAR LAzio n. 11781 del 04/12/2018

TuttoGare


Norme tecniche di utilizzo | Policy privacy
Help desk piattaforma@asmel.eu
Attivo dal Lunedì al Venerdì dalle 09:00 alle 18:00

By ASMEL ASSOCIAZIONE

Via Carlo Cattaneo, 9 Gallarate (VA)
Email: piattaforma@asmel.eu - PEC: noreply@asmepec.it


 

ASMEPAL

Centro Direzionale, Isola G/1 80143 NAPOLI
Email: info@asmepal.it – PEC: asmepal@asmepec.it